Moto Club Erba

La storia


Raccontare in poche righe 85 anni di storia di un Moto Club che è sempre stato attivo protagonista anche della vita sociale del territorio Erbese è cosa ardua, ma cercherò, in qualità di attuale Presidente in carica dal 1990, di essere il più conciso possibile per non annoiarVi.
Il Moto Club Erba nasce nel 1922 grazie all'interessamento di alcuni appassionati motociclisti con Presidente il Rag. Angelo Arlati, è uno tra i più vecchi della provincia di Como, ma anche a livello Nazionale.

Il Sodalizio dalla sua nascita non è mai stato un Moto Club statico che inviava solo tessere in Federazione, ma ha sempre spinto la conoscenza e la promozione della motocicletta con manifestazioni e gare, già nel 1923 infatti si organizzano gare sociali in circuito e gare in salita sulle strade che portavano all'Alpe del Viceré e all'Eremo S. Salvatore.
Inoltre non ha promosso la sua attività solo nel mondo delle competizioni, ma ha anche organizzato delle manifestazioni a carattere sociale e morale, come il Concorso delle Moto Infiorate nel 1937 ed il Raduno d'Arte Popolare sempre nel 1937.
Dopo la parentesi della guerra, nel 1946 con il compianto Presidente Pierino Meroni si organizza il 1° Raduno Nazionale del Licinium, le manifestazioni del Sodalizio continuano con gare di regolarità sulle nostre belle montagne e con gare in circuito in cui nel 1955 addirittura un pilota del Moto Club Erba, Aristide Molteni , conquista il Titolo di Campione Italiano su pista sopraelevata.

Con il Presidente Giuseppe Borella nel 1973 si organizza il 2° Raduno Nazionale Città di Erba, ma l'attività del Moto Club Erba raggiunge il suo culmine con la realizzazione nel 1974 del campo di motocross permanente chiamato "California" primo campo della Provincia di Como, su questo campo si formano i piloti dell'interland Comasco nella disciplina crossistica, infatti i vari, Fabrizio Pirovano, Alberto Barozzi, Fabrizio Premi e molti altri, iniziano a muovere i primi passi nel settore motocrossistico iscritti al Moto Club Erba, tantè che, nel 1977 Fabrizio Pirovano diventa Campione Italiano Cadetti classe 50 proprio sul Campo California.
Nel decennio 1975/1985 il Moto Club Erba, per effetto anche del campo di Motocross California, raggiunge il culmine della propria prosperità fino ad avere 120 piloti iscritti e 450 soci.
Poi ancora gare e raduni con il 3° Raduno Nazionale del 1989 sotto la presidenza di Renato Silva, che inaugura anche una Sezione Moto d'Epoca, disciplina, in quegli anni, alquanto sconosciuta.

All'inizio degli anni novanta, inizia, purtroppo, il normale declino, come in tutti i cicli della vita, anche il Moto Club Erba, incomincia a sfoltirsi, gli anziani incominciano a chiudere il gas e piano a piano defilarsi dall'organizzazione senza neanche più rinnovare il tesseramento, la pista California, incomincia a non essere più tanto idonea per i nuovi mezzi meccanici che l'industria motociclistica sforna ogni anno con prestazioni sempre maggiori, e, non avendo il terreno per potersi ampliare, poco alla volta, si decide di chiuderla.
I soci del Sodalizio di colpo scendono ad una trentina.
Ma la caparbietà di una nuova dirigenza con l'attuale Presidente, subentrato al Presidente Renato Silva, ricomincia a tenere il gas un pelo aperto, ed il Moto Club Erba, non muore, anzi, si rimette in moto e continua a percorrere la sua strada, anche se molto lentamente, si ricomincia ad andare in moto.

Nel 1992 in occasione del 70° di fondazione si organizza, addirittura, il 1° Raduno Internazionale città di Erba, a cui partecipano circa 1.000 motociclisti, nel 1995, si riceve da parte del Coni la Stella d'Oro per Meriti Sportivi, massimo riconoscimento per le società iscritte al Coni, la Stella viene consegnata dall'allora Presidente del Coni Mario Pescante e dal Presidente della Repubblica Luigi Scalfaro nelle mie mani ed in quelle del vice Presidente di allora Guido Valli; nel 1996 viene inaugurata una Sezione del Moto Club Erba a Molteno, tuttora esistente, e dopo ancora varie organizzazioni di raduni di moto d'epoca e di moto da strada, si arriva fino al 2001con l'inserimento del 1° Giroingiro in moto, una passeggiata di tre giorni, con un giro organizzato di circa 1.000 Km. che diventerà un appuntamento fisso del Moto Club Erba negli anni a venire.

Nel 2003 il Moto Club Erba è stato chiamato dalla Provincia di Como a far parte, con altri 5 Moto Club della zona, del Comitato Triangolo Lariano Motociclismo, di cui è socio fondatore e pedina importante all'interno dello stesso per capacità organizzativa e di partecipazione dei propri soci, (per informazioni sul Comitato, clicca sul marchio nella nostra home page).
Intanto il Giroingiro ha talmente tanto successo che, con il nuovo consiglio eletto nel 2004, si decide di includere, a partire dal 2005, anche un Giro in Coppia, viste le continue pressioni delle compagne dei soci che, essendo stufe di essere lasciate a casa o da sole, decidono di voler venire in moto con i propri mariti o fidanzati.
Il primo Giro in Coppia è stato effettuato sulle Dolomiti con due giorni continui di pioggia scrosciante, ma il Giro 2006 in Liguria è stato un vero successo (vedi foto gallery).
Con mia grande soddisfazione nel nuovo Consiglio, oltre ad elementi giovani con chiare idee di come andare in moto, si rivedono anche qualche anziano che, visto la continuità del Moto Club Erba, tornano ad andare in moto ed ad unirsi ed aiutarci nelle nostre manifestazioni.

Quello che siamo riusciti ad organizzare nel 2006 lo trovate nella home page, e penso sia veramente tanto, per un Club che quindici anni fa era sull'orlo della chiusura, anche questo sito è frutto delle nuove menti che lavorano all'interno del nostro Moto Club, ma quello che veramente mi fa piacere, è vedere, la voglia, anche di persone non iscritte al Moto Club, di venire a darci una mano per organizzare al meglio quello che vogliamo realizzare, come è successo durante il Mototour del 15 Ottobre 2006 quando avevamo ben 45 persone distribuite sul percorso di cui almeno 15 non erano neanche iscritte al Moto Club Erba.
Qui finisce la mia relazione, senz'altro mi sarò dimenticato di qualcuno o di qualcosa molto importante, per cui mi scuso in anticipo, vi ringrazio per il tempo che ci avete dedicato, e se volete essere informati sulle attività future, lasciateci la vostra e-mail, sarete informati su tutti i nostri giri.

Il presidente
Walter Gooni